Osservatorio Regionale Commercio

Ai sensi del comma 3 dell’art. 21, della Legge Regionale 1 agosto 2003, n. 11, l’Osservatorio regionale persegue le seguenti finalità:

a) realizzare un Sistema informativo della rete distributiva con la collaborazione dei Comuni e delle Camere di commercio, per l’utilizzazione dei dati contenuti nella modulistica relativa alle comunicazioni, alle autorizzazioni e alle denunce all’Ufficio del registro delle imprese;

b) valutare l’andamento delle problematiche della distribuzione commerciale nella Regione, con particolare riguardo ai processi derivanti dall’entrata in vigore della riforma del settore;

c) fornire le basi conoscitive per la programmazione regionale nel settore del commercio;

d) valutare il grado di attuazione e l’efficacia degli interventi regionali in materia di commercio;

e) promuovere l’acquisizione, l’elaborazione e la diffusione delle statistiche per una migliore conoscenza del settore della distribuzione commerciale, con particolare riferimento alla struttura dell’offerta, alla diffusione delle forme associative e alla consistenza ed articolazione delle associazioni di categoria;

f) diffondere l’informazione sui programmi comunitari e nazionali che contemplano il coinvolgimento di imprese commerciali o loro forme consortili.

NEWS

Pubblicazione Calendari Elenchi Manifestazioni Fieristiche Internazionali e Locali 2014

nella pagina Fiere e Mercati è presente un nuovo link riguardante tutte le manifestazioni fieristiche internazionali :

www.calendariofiereinternazionali.it

Sono pubblicati, inoltre, i calendari 2014 delle manifestazioni fieristiche, i cui atti di approvazione si riportano di seguito:

DGR n°1819 del 03/10/2013 – Calendario Manifestazioni Fieristiche Regionali 2014

Determina Dirigenziale Servizio Attività Economiche Consumatori n°183 del 16/09/2013 – Calendario annuale Regionale Manifestazioni Fieristiche Locali 2014

DGR n°1293 del 09/07/2013 – Calendario Regionale Annuale Manifestazioni Fieristiche Internazionali 2014

Saldi Estivi

Le vendite straordinarie dei SALDI ESTIVI iniziano il 6 luglio e si concludono il 15 settembre.

Le date sono state decise con la DGR n. 2492 del 15/11/2011 che ha recepito l’indirizzo unitario fornito dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome del 24 marzo 2011, documento n. 11/31/CR11f/C11.

Norme rete distributiva dei carburanti e dei prodotti energetici

COMMERCIALIZZAZIONE GPL

D.Lgs. 128/2006

Determina Dirigenziale n°36/2012 – “Disciplina dell’applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie previste dall’art. 18, comma 11, del D. Lgl. 22 febbraio 2006, n. 128 ”

PRODOTTI ENERGETICI

Legge n°239/2004 (commi 55-56-57-58) – Riordino del settore energetico

RETE DISTRIBUTIVA DEI CARBURANTI SULLA RETE AUTOSTRADALE

Regolamento Regionale n° 19 del 6 Aprile 2005 – “Regolamento attuativo L.R. 13 dicembre 2004, n. 23, art. 2,   comma 1, lett. B): rete autostradale e raccordi autostradali

D.G.R. n°812 del 3 Maggio 2011 – “Disciplina unitaria delle regioni per le turnazioni degli impianti autostradali in caso di sciopero”

RETE DISTRIBUTIVA DEI CARBURANTI SULLA RETE ORDINARIA

L.R. n°23 del 13 Dicembre 2004 e L.R. n°35 del 4 Dicembre 2012 (testo coordinato) – Razionalizzazione e ammodernamento della rete distributiva carburanti

D.L. n°1 del 24 Gennaio 2012 – Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività

Regolamento Regionale n°2 del 10 Gennaio 2006

D.G.R. n°1958 del 20 Dicembre 2006 – Circolare Informativa  “Razionalizzazione ed ammodernamento della rete distributiva dei carburanti sulla rete stradale ordinaria”

Legge 133/2008 art.83 bis – informativa per i comuni – “Disposizioni in materia di liberalizzazione della rete di distribuzione dei carburanti”

Informative regionali relative alle incompatibilità degli impianti:

IMPOSTA SULLA BENZINA

BURP n. 26/2008 – “Disposizioni relative al versamento dell’imposta regionale su benzina per autotrazione”

Imposta sui carburanti  – Art. 5 – BURP n. 195 del 31 dicembre 2010

Norme Commercio

COMMERCIO

La Regione Puglia ha disciplinato la materia del commercio con la legge regionale 1° agosto 2003 n. l.r. 11/2003, approvata ai sensi del Titolo V della Costituzione, che ne ha assegnato alle regioni la competenza esclusiva. La legge è stata completata con regolamenti attuativi e con norme di adeguamento al più recente quadro normativo nazionale e comunitario anche con riferimento ai principi della Direttiva 123/2006/CE. Tale Direttiva vieta vincoli di mercato ed obbliga ad una programmazione qualitativa nel rispetto di interessi imperativi di carattere generale volti a tutelare i molteplici interessi pubblici, di rango costituzionale che impongono alla Regione un ruolo programmatorio che impedisca alterazioni delle condizioni della rete di vendita che possano generare un danno al pubblico interesse generale.

Testo_coordinato_lr_11-2003 – “Nuova disciplina del commercio”

RR_27-2011 – “Obiettivi di presenza e di sviluppo delle grandi stutture di vendita”

Rettifica RR_27-2011 – “Errata corrige”

RR_15-2011 – “I distretti urbani del commercio”

RR_3-2011 – “Procedimenti amministrativi in materia di commercio: Attuazione della direttiva 2006/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa ai servizi di mercato interno”

RR_7-2009 –“Requisiti e procedure per l’insediamento di medie e grandi strutture di vendita”

RR_11-2011 –  Modalità di organizzazione, durata e materie dei corsi professionali”

RR_10-2011 – “Modalità per l’organizzazione e il funzionamento dell’Osservatorio Regionale”

RR_12-2010 – “Modalità di autorizzazione e finanziamento dei centri di assistenza tecnica”

RR_1-2011 – “Modifica R. R. 10 febbraio 2010, n. 12″

RR_11-2004 – “Definizione di comune ad economia prevalentemente turistica e città d’arte”.

RR_12-2004 – Modalità di effettuazione delle vendite straordinarie”